Tribunale di Perugia, Protocollo Processo Famiglia

0
1511

Tribunale di Perugia
Protocollo per il Processo di Famiglia (2014)
protocollo_tribunale_perugia_2014.pdf (163 download)

7. Ai fini di aiutare il Presidente ad assumere le decisioni tenendo conto dei criteri di cui all’art. 337 ter C.C. è auspicabile che i genitori di figli minorenni o maggiorenni economicamente non autosufficienti indichino altresì nel ricorso o nella comparsa un piano genitoriale che illustri:
a) I luoghi normalmente frequentati dai figli
b) La scuola frequentata e il percorso educativo proposto specificando la retta mensile e l’ammontare delle spese accessorie.
c) Le attività extrascolastiche frequentate e proposte (sport, musica, attività formative e culturali, attività ricreative, attività di formazione spirituale) e il costo mensile dell’attività;
d) Le attuali frequentazioni parentali e amicali indicando la rispettiva requenza
e) I luoghi e le attività di vacanza normalmente goduti dai figli e quelli proposti.

8. E’ opportuno che i genitori – nel richiedere l’affido condiviso della prole – prevedano nelle proprie istanze tempi paritetici o equipollenti di frequentazione dei figli minorenni con entrambi i genitori (c.d. affido fisicamente condiviso) suggeriti tenendo conto delle esigenze dei figli minorenni e di entrambi i genitori.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here