Domande e Risposte

0
1296

1. Durante l’audizione protetta possono essere somministrati test psicologici al minore testimone?

No. L’audizione protetta si effettua in fase di incidente probatorio e serve esclusivamente a raccogliere la testimonianza del minore sul presunto caso di abuso sessuale.

2. Un Avvocato che conosco mi ha chiamato in qualità di consulente psicologo e commissionato un caso di presunto abuso. La situazione non mi è molto chiara, non ho capito cosa devo fare esattamente, ma ho accettato lo stesso l’incarico.

Prima di accettare l’incarico, parlare con l’Avvocato e farsi consegnare tutti gli atti. Non accettare l’incarico se non è chiaro.

3. Dai test psicologici si può evincere l’abuso sessuale?

No. I test possono restituire indicatori a-specifici, non specifici. Non è detto che se un bimbo disegni il pene alla figura di un uomo, sia stato necessariamente abusato.

4. Non sono formato in Psicologia Giuridica, ma accetto lo stesso l’incarico di perito/ctp, giusto per iniziare e farmi le ossa.

Caldamente sconsigliato.

5. Secondo me il minore è stato abusato e cerco di dimostrarlo.

Non spetta al perito/ctp di “dimostrare” un abuso. Semmai cercare di ipotizzare il contrario. Solo così si possono vagliare tutti gli elementi pro e contro ed essere il più obiettivi possibili.

6. Come si ascolta un minore presunta vittima di abusi sessuali?

Con tantissime accortezze, molta pazienza, evitando il più possibile che i pregiudizi personali possano influenzare le domande. Seguire le procedure standardizzate ed utilizzare i protocolli di intervista. Evitare domande suggestive.

7. Non ho capito la differenza tra ctp, ctu, perizia.

Consulta questo articolo.

8. Posso applicare la CBCA senza SVA?

No, la procedura sarebbe altamente contestabile.

9. Nella consulenza tecnica posso affermare che secondo me l’abuso si è verificato?

No, è competenza del Giudice stabilirlo e comunque del PM o dell’Avvocato ipotizzarlo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here